News & Press

Guida completa alla pianificazione di una ristrutturazione in spazi limitati

26 giugno 2024

Guida completa alla pianificazione di una ristrutturazione in spazi limitati

Progettare la ristrutturazione di una casa piccola può sembrare una sfida a tratti impossibile, ma con una pianificazione oculata, un pizzico di creatività e il supporto dei giusti professionisti, è possibile valorizzare al massimo anche ambienti ristretti. Avere poco spazio a disposizione non significa pertanto dover rinunciare a una riorganizzazione intelligente e a soluzioni stilisticamente accattivanti.
Un approccio minimale può anzi essere un'occasione per esaltare il potenziale nascosto di un'abitazione. Il nostro servizio di ristrutturazione chiavi in mano prevede un supporto completo, dalla fase di progettazione fino alla consegna effettiva dell'appartamento. In questo modo, è possibile assicurare ai clienti una ristrutturazione dell'appartamento in linea con le aspettative e senza che essi debbano preoccuparsi di gestire i rapporti con maestranze e fornitori.

Open Space e soppalchi: due cardini della ristrutturazione di spazi piccoli

Quando si opta per la ristrutturazione di spazi piccoli, le soluzioni open space e i soppalchi sono due delle opzioni più efficaci ed esteticamente gradevoli.
L'open space è una scelta sempre più popolare nell'ambito della ristrutturazione a Milano. Per realizzarla, bisogna eliminare le pareti non portanti in modo da creare un unico ambiente aperto che unisca ad esempio cucina, soggiorno e zona pranzo.

Oltre ad aumentare la percezione dello spazio, questa configurazione migliora anche la funzionalità e la luminosità degli ambienti. Con meno pareti infatti, viene favorita la diffusione della luce naturale all'interno del resto dell'abitazione, dando vita così a uno spazio più arioso.
Inoltre, progettare un ambiente open space nell'ottica della ristrutturazione di una casa piccola, permette una maggiore flessibilità nell'arredamento, dal momento che l'ambiente diventa allo stesso tempo più ampio e polifunzionale. Si tratta peraltro di una scelta molto pratica per separare la zona giorno dalla zona notte, se si decide di ristrutturare casa a Milano per affittarla a studenti o turisti.

I soppalchi sono invece una soluzione brillante per sfruttare al meglio la verticalità ed eludere le ristrettezze imposte da una metratura limitata. Creare livelli distinti con un soppalco permette di definire meglio le diverse aree della casa e consente una personalizzazione degli spazi più conforme alle proprie esigenze specifiche.
Aggiungendo un soppalco durante la ristrutturazione di un appartamento si può quindi creare una zona esclusiva, come una camera da letto, un piccolo studio o una zona relax, senza occupare spazio prezioso a terra. Ovviamente, bisogna accertarsi che la casa sia adatta ad accogliere un soppalco. Questa soluzione è infatti percorribile principalmente in appartamenti con soffitti alti, dove un soppalco può praticamente raddoppiare lo spazio utilizzabile.

Progettando una ristrutturazione in spazi piccoli, si può anche pensare a una soluzione ibrida a metà tra open space e ambienti separati, facendo ricorso alle pareti scorrevoli. Questi elementi offrono la possibilità di modulare lo spazio in base alle necessità: possono infatti essere aperte per creare un'ampia area comune o chiuse per ottenere privacy o per svolgere due attività diverse. Tale flessibilità può essere decisiva quando si pianifica la ristrutturazione di una casa piccola, in quanto permette di sfruttare al meglio ogni singolo metro quadrato senza per questo costringere gli abitanti dell'immobile a rinunce o compromessi.

Ristrutturazione appartamento, colori e illuminazione: come fare sembrare la casa più grande con la luce

L'illuminazione e la scelta dei colori sono altri due fattori giocano un ruolo cruciale nella percezione dello spazio in un appartamento di piccole dimensioni. La luce è infatti uno degli strumenti più potenti per far sembrare una casa più grande.
Durante e dopo la ristrutturazione dell'appartamento è quindi importante cercare di massimizzare l'ingresso della luce naturale. Ad esempio, utilizzare tende leggere e trasparenti o installare grandi finestre può fare una grande differenza, permettendo alla luce di entrare e diffondersi liberamente.

Anche l'illuminazione artificiale deve essere posizionata strategicamente per creare un ambiente luminoso e arioso. Soluzioni utili ad ampliare lo spazio sono i faretti incassati, le lampade da terra e le strisce LED, che possono anche venire usate per illuminare angoli e nicchie specifiche, in modo da donare ulteriore profondità.
Per quanto riguarda i colori, le tinte chiare e neutre sono ideali per esaltare la spaziosità dell' ambiente. Opzioni come bianco, beige e grigio chiaro riflettono la luce e creano un senso di apertura, mentre i colori tenui favoriscono la creazione di contrasti leggeri per mantenere un ambiente luminoso e accogliente senza appesantire lo spazio. Da considerare anche i piccoli accenti di colore una volta che si è finito di ristruttura l'appartamento: cuscini, opere d'arte e piccoli oggetti di arredo possono dare personalità agli ambienti senza ridurre la sensazione di spazio.

Arredamento e ristrutturazione di una casa piccola: valorizzare gli spazi con mobili salvaspazio

Anche l'arredamento gioca un ruolo fondamentale nella valorizzazione degli spazi piccoli e per questo è importante ristrutturare l'appartamento avendo già in mente che mobili utilizzare. Pensare preventivamente a scelte di arredamento intelligenti può fare una grande differenza nella riuscita di una ristrutturazione su spazi piccoli.
Come già detto, sfruttare la verticalità è essenziale, quindi installare scaffali alti fino al soffitto permette di utilizzare tutto lo spazio disponibile per la conservazione, senza il rischio di sovraccaricare il pavimento. Allo stesso modo, è possibile ricorrere ad armadietti e mensole sospese, creando tra l'altro una sensazione di movimento e dinamicità.

Da tenere in considerazione anche i mobili multifunzionali, in modo da ridurre il numero di pezzi di arredamento necessari. Un divano-letto permette di avere una zona giorno in grado di diventare zona notte all'occorrenza, mentre un tavolo estendibile permette di adattarsi in caso di ospiti, senza occupare spazio inutile quotidianamente. Anche i letti-contenitore sono degli ottimi alleati, in quanto permettono di conservare biancheria, vestiti o altri oggetti.
Meglio dunque cercare di avere tutto chiaro sin da quando si inizia a delineare la ristrutturazione dell'appartamento, progettando zone funzionali ben definite e organizzando lo spazio nella maniera più efficiente possibile. Un piccolo angolo studio con una scrivania compatta e scaffali per i libri può ad esempio essere facilmente integrato in un soggiorno, mentre una zona pranzo definita con un tavolo pieghevole e sedie impilabili può godere di un tocco versatilità in più senza tradire il minimalismo necessario.

Hai in mente un progetto e cerchi il partner giusto con cui realizzarlo? Contattaci.